Quanto ne sapete di storia dell’arte? Un test per scoprirlo

Leggo in questi giorni (primi di febbraio 2014) tanti articoli con titoli catastrofistici (e non corrispondenti a verità) del tipo “Abolita la storia dell’arte nella scuola”. Puntualmente si possono leggere commenti del tipo “Vergogna”, “Che scandalo”, “Vogliono tenerci nell’ignoranza” e via di questo passo…

Solo l’autoritratto di Courbet può dare un’idea di quanta disperazione si stia diffondendo in giro… 😉

A parte l’inesattezza di tanta pseudo-informazione che gira in rete (e qui potete trovare un resoconto obiettivo della reale situazione della storia dell’arte nelle scuole italiane che, ad oggi, è studiata da oltre la metà degli alunni della scuola superiore, cioè da tutti gli iscritti ai licei) mi sorge un dubbio abbastanza legittimo: ma quanti di coloro che si stracciano le vesti per la presunta fine della storia dell’arte sono davvero preparati in questa disciplina?

Sicuramente non lo sono coloro che, per perorare la causa della storia dell’arte, fanno riferimento ad un presunto 50, 60 e persino 80% del patrimonio artistico mondiale presente in Italia…

roma-pannini

Si tratta di un dato completamente inventato ed enormemente sovradimensionato dato che la consistenza del nostro patrimonio è di gran lunga inferiore (come afferma anche Salvatore Settis).

Tuttavia una vera percentuale non è individuabile dato che non si conosce con esattezza l’entità del patrimonio degli altri paesi e non c’è neanche una posizione condivisa su cosa sia patrimonio culturale o cosa non lo sia… ma questa è un’altra storia.

Statistiche a parte, se siete anche voi (come me, d’altra parte…) tra coloro che pensano che questa disciplina sia fondamentale, e che dovrebbe essere estesa a tutte le scuole superiori (oltre che ampliata come ore di studio) come minimo dovreste conoscerla almeno un po’… Vi va, allora, di mettervi alla prova?

Vi ho preparato un piccolo test riguardante la storia dell’arte italiana (niente artisti sconosciuti, solo domandine facili facili 😉 ). Rispondete (senza barare!) e valutate da voi il risultato. Se superate la sufficienza potete permettervi di bacchettare i sabotatori della storia dell’arte, altrimenti fate prima un bel ripasso 😀

il tuo punteggio:  

il tuo risultato:  

Potrebbero interessarti anche...

93 Risposte

  1. lorena ha detto:

    Evviva Diadatticarte!!!! Grande Emanuela!!!!

  2. giovanni ha detto:

    a scuola avevo due in storia dell’arte ! ho risposto a queste domande perchè le ho assorbite per osmosi da mia moglie che ha insegnato Storia dell’Arte ! (per piacere non ditele nulla !)
    PS: cmq il giochino è simpaticissimo !

  3. Laura ha detto:

    Molto interessante mi sarebbero piaciute anche le correzioni. Grazie

  4. cristina ha detto:

    pensavo peggio….15 su 20!!!! però sono caduta proprio su quelle “più semplici”…all’epoca la mia materia preferita….rispolvererò sicuramente i miei magnifici libri. grazie

  5. Greta Bienati ha detto:

    Vado a ripassare l’architettura, mi ha fatto sbagliare tre domande! Però complimenti per il post: credevo di pensarlo solo io!

  6. Vorrei conoscere autore e storia del quadro che avete messo in copertina per il test.
    Mi piacerebbe farlo rivivere. Ad ogni statua o immagine dipinta nel quadro mettere il link all’autore, alla sua storia, al luogo in cui si trova attualmente, ecc..
    Sarebbe interessante e didatticamente utile.
    P.S. non insegno arte, né sono professionalmente preparata, come si è capito…

    • didatticarte ha detto:

      È un’opera di Giovanni Paolo Pannini dal titolo “Galleria immaginaria di vedute di Roma Antica” (1758).
      I dipinti non sono ripresi da opere realmente esistenti ma sono vedute immaginarie delle architetture più celebri di Roma, mentre le sculture sono opere classiche reali (si possono vedere il Laocoonte, il Galata morente, Ercole Farnese etc.)
      In questo link puoi vedere un’immagine più grande di questa famosa tela.

      • Grazie.
        Sarebbe comunque interessante far rivivere questo antica “brochure” turistica di Roma con i link sui musei in cui si trovano le opere, notizie relative, ecc.

      • didatticarte ha detto:

        Sì, potrebbe diventare un grande pannello interattivo per scoprire Roma. Anche se i dipinti sono immaginari, le architetture sono tutte vere!

  7. Alessandra ha detto:

    Acc… ne ho sbagliate alcune! Qualche opera che non conosco e qualche problema di memoria. 🙁
    Anche a me piacerebbero le correzioni.
    Adoro i test, anche quando resto delusa (di me, ovviamente). 🙂

  8. Sara ha detto:

    Ho qualche perplessità sulla definizione di affresco: direi che la tempera non è propriamente la tecnica classica…

  9. domenico ha detto:

    16\20 non male 😀

  10. marco ha detto:

    interessante il test, ma ancora più interessante il tuo punto di vista per fare chiarezza su tutto il caos che ha invaso la rete in questi giorni sull’argomento storia dell’arte. 🙂 mercì

  11. lorenzo ha detto:

    so che il test non ha nulla di scientifico, ma sarebbe stato piu` onesto aggiungere ad ogni domanda anche l’opzione “non lo so”, perche` io, onestamente appunto, avrei dovuto rispondere cosi` a quasi tutte, e il misero 11 che ho risicato e` dovuto in buona parte a risposte azzeccate per caso, o per non essere troppo severi, per intuito 🙂

    ma non me ne rammarico, il mio approccio per le arti (visive, musicali) e` totalmente istintivo, e ho quasi una fobia per il nozionismo, anche se una qualche base, negli anni, per forza mi e` entrata nella tesa 😉

    complimenti comunque, test piacevole e non e` mai una cattiva cosa rinfrescare un po’ la curiosita` sul patrimonio artistico italiano

    • didatticarte ha detto:

      Ci tenevo solo a precisare che non è un test “nozionistico”. Quelle che possono sembrare delle bizzarre curiosità da fanatici dell’arte sono in realtà dei capisaldi di questa disciplina. Il materiale (e quindi la tecnica) con cui è fatta la cupola del Pantheon, ad esempio, rappresenta una delle più importanti invenzioni della civiltà romana insieme all’applicazione in larga scala dell’arco… Così come la datazione dei templi di Agrigento che è correlata al periodo più florido della Magna Grecia. Saper collocare nel tempo (anche in maniera grossolana) le opere d’arte è una delle principali competenze che richiedo ai miei studenti.
      In ogni caso vorrei che questo test servisse per risvegliare il desiderio di saperne di più su questo grande e magnifico patrimonio di cui siamo tanto orgogliosi e spero che questo possa accdere anche a te! 😉

  12. Laura ha detto:

    ignorantissima me! però non mi sarebbe spiaciuto avere una verifica degli errori: sbagliando s’impara 😉

  13. alessia ha detto:

    Meraviglioso test…concordo a pieno anche con le motivazioni che ti hanno spinta/spinto a crearlo! Pieno di persone che vogliono difendere l’insegnamento della storia dell’arte (cosa splendida) anche se poi non sono disposti ad apprendere nemmeno le nozioni base! Mi è un po’ spiaciuto non trovare domande su burri o fontana o merz o penone e via dicendo… in ogni caso sono fiera del mio 19 su 20, andrò ad informarmi di più sul mio errore in modo da non ripetermi; e credo di potermi sentire legittimata a difendere l’insegnamento di questa materia a me tanto cara…grazie per questo test, divertente e stimolante (anche se alcune domande erano davvero impossibili da sbagliare)

    • didatticarte ha detto:

      Grazie a te per aver partecipato, Alessia. Mi fa piacere scoprire che ci siano tante persone sulla mia stessa lunghezza d’onda 🙂
      Adoro gli autori che hai citato ma volevo che il test si basasse sui nomi italiani più conosciuti della storia dell’arte e, non potendolo fare troppo lungo, ho dovuto sacrificare tantissimi artisti splendidi (vado matta anche per Paolo Uccello, Fortunato Depero, Enrico Baj, Antonello da Messina etc. etc.).
      Credevo anch’io che ci fossero domande impossibili da sbagliare ma, tenendo presente quali colossali errori sono in grado di fare alcuni miei studenti, non do più nulla per scontato! 😉

  14. luigi ha detto:

    Su internet oltre a cose trash ci sono anche cose come queste divertenti e simpatiche e stimolanti !
    Tra l’altro si ha tanto di quel materiale che se ne potrebbe fare versioni di varia difficoltà.
    Grazie all’ideatrice.

    • didatticarte ha detto:

      Grazie Luigi! Mi sa che prima di proporre livelli più difficili preparerò un corso di storia dell’arte di base! 😉

  15. Elena ha detto:

    Scusate, volevo fare una precisazione sull’affresco: l’affresco è sempre dipinto quando l’intonaco è fresco (da qui il nome affresco) e i pigmenti sono diluiti in acqua e latte di calce, mai con leganti organici (ad esempio uova), tipiche invece della tempera. La pittura a tempera è diversa dall’affresco, anche se spesso gli affreschi venivano rifiniti a tempera. Di solito un affresco si riconosce facilmente per il disegno preparatorio inciso: con un minimo di esperienza e luce radente si possono anche trovare le “giornate”, e quindi capire quanto tempo è stato necessario per finire il lavoro e anche quante persone vi hanno lavorato contemporaneamente 😉

  16. Elena ha detto:

    Io mi vergogno profondamente di aver sbagliato proprio la domanda sui templi (ho sbagliato quella e i siti dell’UNESCO). Ma ricordo quei templi e il dorico mi sembrava un po’ troppo arcaico per il V secolo avanti cristo, con quei capitelli così larghi… Il problema è che ora che ci ripenso non ricordo se quelli che ho visto fossero i templi di Agrigento o di Selinunte…

  17. Riccardo ha detto:

    17/20.Non sarebbe affatto male se non si contasse che io vengo da un liceo artistico… D:

  18. Marco Ulivi ha detto:

    Test molto carino ed interessante… in particolare il saper variare tra conoscenze ovvie e scontate (direi di cultura base), domande che richiedevano un po’ di ragionamento, esercizi di memoria ed un minimo di osservazione del quotidiano (le nostre monete!).

    Solleticato alla sfida da due amici su FB, ho tentato anch’io il test con un certo tremore da studentello… ed ho totalizzato un (per me) soddisfacente 16/20!
    Ho cannato particolarmente le domande sugli stili (quelle sulla Torre di Pisa, sulle ville del Palladio e su De Chirico) e quella sul Pantheon, di cui non so perchè ricordavo del bronzo…
    (E comunque ne ho azzeccate alcune abbastanza toste che hanno stupito anche me e spero che la mia cognatina, che ci ha appena inviato a Palazzo Reale a sgrezzarci un po’ sull’Arte Moderna, possa essere orgogliosa della sua opera…)

    • didatticarte ha detto:

      Grazie per aver partecipato, Marco. Mi fa piacere che tu abbia apprezzato questo gioco e soprattutto che abbia colto la logica che ho utilizzato.

  19. laura ha detto:

    bello il test e soprattutto l’articolo , ma è possibile avere le soluzioni non riesco a trovarle ; vorrei proprio proporlo ad amici .

  20. Luca Zacchi ha detto:

    18/20. Non sapevo il numero di siti Unesco (in tutta onestà, ho tirato ad indovinare ed ho sbagliato) e, pur essendo romano, non sapevo che la cupola del Pantheon (visitato e fatto visitare innumerevoli volte) fosse di calcestruzzo. Molto divertente comunque, grazie.

  21. pino calabrese ha detto:

    mmmmhhhh….che rabbia! 14/20 Capisco che molti passerebbero oltre, ma sarebbe forse più indicativo alzare il numero di domande del test…che ne dici?

    • didatticarte ha detto:

      Pino, comunque in decimi sarebbe un sette… Numeri a parte era un gioco, non una selezione per un concorso. Non so cosa sia successo ma è andato molto oltre le mie aspettative, cioè di scherzare un po’ sopra il vizio di noi italiani di vantare tanto il nostro patrimonio e di conoscerlo poco. Molti lo stanno prendendo sul serio, c’è chi mi ha scritto messaggi pieni di insulti, c’è chi critica le scelte dei periodi artistici… Non te la prendere Pino, non si vince nulla 😉

  22. lucia ha detto:

    Wow, ho fatto solo 3 errori!!!!!!!
    Posso sapere le 3 risposte che ho sbagliato?
    Comunque complimenti per il gioco, è troppo carino.
    e speriamo che si dia più spazio all’arte.

  23. Alessia ha detto:

    16 su 20, ammetto che mi è andata bene! Gli anni passati all’istituto d’arte e all’accademia di belle arti non sono stati sprecati! 😉

  24. Sandro ha detto:

    Me la sono cavata anche se u po fuori allenamento, per sincerità i miei studi scolastici sono tecnico industriali e certamente non ho avuto una formazione di storia dell’arte, quello che invece è stato importante e che durante tutto l’arco degli studi scolastici qualcuno ha seminato il gusto del bello e della curiosità artistica. Così a quarant’anni mi sono spinto a frequentare un corso per operatore dei beni culturali che ho superato con 97/100 ma soprattutto con molto piacere e soddisfazione. E’ chiaro che tutto non avviene per caso e se la scuola non avesse instillato quel seme forse non sarei mai arrivato ad affrontare la sfida . La Sardegna dove sono nato e vivo è una strana palestra d’arte e dopo la grande tradizione sarda dal preistorico, al nuragico e al fenicio punico, tutto il resto rispetto al resto d’Italia è tardo questo e tardo quello o ispanico aragonese con molta connotazione locale e tantissime commistioni e riadattamenti, ma nonostante tutto è una palestra straordinaria. Grazie per la provocazione bell’esercizio, 16/20 a 15 anni dal corso e di getto senza barare, ma si può fare meglio mi sa che rincomincio a studiare.

    • didatticarte ha detto:

      Grazie per la tua bella testimonianza di amore per l’arte e la cultura. La curiosità e il desiderio di conoscere non deve abbandonarci mai 🙂

  25. Rachele ha detto:

    Carino! però ne ho azzeccate solo 13…mi manderesti le risposte per email?

  26. laura maccchia ha detto:

    proprio perchè non ho avuto negli anni giusti la possibilità di approfondire ciò che amo mi dispiace pensare che questa materia possa essere considerata superflua…sto cercando di rimediare, ma agilità mentale e faticosi impegni mi concedono piccoli passi…mi accontento e proseguo! Buon lavoro

    • didatticarte ha detto:

      Ed è bello, Laura, che tu ti sia voluta comunque cimentare con questo test (che poi voleva essere solo un gioco).
      Comunque i piccoli passi portano lontano. Continua a seguirmi, ho tante cose da raccontare! 🙂

  27. Antonio ha detto:

    Simpatico il giochino. Brava!
    Però ben tre errori: UNESCO, Pantheon e teatri (però l’ultimo per la frettolosità e la superficialità)!
    Mi sono divertito. Mi piacciono sempre i giochini e le sfide. Sono proprio un eterno figliolo.

    • didatticarte ha detto:

      Ottimo risultato comunque! Pare che il Pantheon sia proprio uno scoglio per tutti… sto preparando un post per raccontare la meraviglia della sua cupola 😉

  28. alessandro ha detto:

    16 su 20 non è male, sono contento di me stesso. Grazie per il test.

  29. luciana ha detto:

    Grazie anche ai tuoi post il test è andato bene! Tutti i giorni corro a vedere la tua pagina per imparare qualcosa di nuovo o scoprire un nuovo modo di “vedere”. A presto!! 😉

  30. sabrina ha detto:

    Molto carino il test mi sono divertita. Anch’io penso che in Italia conosciamo e apprezziamo molto poco quello che abbiamo. Continuo a pensare che la storia dell’arte si dovrebbe insegnare in tutte le scuole.Grazie e buon lavoro.

  31. ANGELA ha detto:

    8/20 AIUTOOOOOOOOOOOO……. cmq bello molto interessante sono avida di sapere

    • didatticarte ha detto:

      Non importa il risultato, l’importante è l’attenzione che hai verso l’arte e il desiderio di imparare… e proprio per questo, continua a seguirmi! 😉

  32. Emanuela ha detto:

    Sono un’insegnante di Storia dell’arte e il tuo sito mi piace tantissimo! trovo davvero molti spunti per le mie lezioni! Non riesco però a leggere l’articolo sulle sette motivazioni per cui studiare la storia dell’arte…mi piacerebbe leggerli agli studenti del mio liceo scientifico, molti dei quali pensano che serva solo a riempire i buchi tra la matematica e la fisica! Grazie!!!!

    • didatticarte ha detto:

      Grazie mille per l’apprezzamento!
      Vorrei poterti aiutare riguardo l’articolo sui 7 motivi. Riesci a vedere questo link?
      Provo comunque ad inviarti un pdf dell’articolo 🙂

  33. Francesco ha detto:

    Wow..massimo punteggio! Abile e arruolato a continuare il mio lavoro!
    Scherzi a parte, complimentissimi per il bel sito!

  34. Alessandra ha detto:

    Ammappete! Non sapevo che ti avesse risposto così tanta gente.
    Sei seguitissima, complimenti! 😀
    Non vorrei dirtelo, ma… ho rifatto il test e credo di aver sbagliato gli stessi. 🙁

    • didatticarte ha detto:

      Questo del test è stato un articolo epidemico!
      Fossero così letti anche gli altri…
      Quali avevi sbagliato? Magari dedico un post per ogni domanda 😉

      • Alessandra ha detto:

        Naah, figurati… lo stile della Torre di Pisa, Boccioni e non so cos’altro. Quest’ultimo non lo conosco proprio e la Torre l’ho vista di notte, forse 40 anni, quando, con un gruppo di amici si faceva gli scemi in p.za dei Miracoli. Ricordo che mi ero tolta i sandali e poi non riuscivamo più a trovarli, nell’erba. Altro che preoccuparsi dello stile dei monumenti! Te l’ho detto che in gioventù l’Arte mi passava accanto, senza che me ne accorgessi. 🙁
        Forse alcune cose sarebbero andate diversamente, se avessi avuto, a quei tempi, le motivazioni che lo studio dell’Arte può dare… messaggio per le giovani generazioni 😉

  35. Anna Gloria ha detto:

    Tenendo conto che non ho studiato in un liceo artistico, che la storia dell’arte imparata a scuola non mi è valsa più di tanto e che le domande riguardo al Pantheon (sbagliata), Templi di Agrigento (giusta) e la pianta del Teatro/Anfiteatro (giusta) erano su argomenti non studiati, il mio 17/20 è soddisfacente. Sicuramente su 20 domande non si può stabilire la cultura di un individuo, ma è stato divertente fare questo test. Grazie.

    (Ho cominciato a seguirvi su twitter e pinterest, non ditelo a nessuno).

    • didatticarte ha detto:

      No, questo test (e qualsiasi altro test) non può stabilire né la cultura né le capacità di un individuo. Era solo un modo per giocare e far riflettere…
      Comunque complimenti: 17/20 è un ottimo punteggio 😉

  36. Fernando ha detto:

    Per essere spagnolo, penso non sia male il resultato sedici su venti. Grazie

  37. Cinzia B. ha detto:

    Divertente…. pensavo di saperne di più, ma 16 su 20 mi accontento… prometto di studiare di più 🙂

  38. Sorin ha detto:

    14 su 20 abbastanza buono,visto che non sono italiano…cmq.non e una scusa…bv.Didatticarte!

  39. alessandra ha detto:

    mi è piaciuto questo test, e tantissimo anche il quadro di Carl Larsson che è uno dei miei preferiti!

  40. filippo biondo ha detto:

    19/20 mi ha fregato l’Unesco 🙂

  41. franco ha detto:

    è cambiato l’indirizzo del resoconto sulla storia dell’arte
    http://fascinointellettuali.larionews.com/non-hanno-abolito-storia-dell-arte-nelle-scuole/
    ciao!

  42. Elle ha detto:

    Quando andavo a scuola la trovavo noiosa, poi col tempo e con i viaggi mi sono incuriosita per la storia dell’arte, ma senza impegno. Ora col tuo blog mi diverto. Pensavo peggio, invece 11/20 e risposte pescate dalla memoria di musei visitati o libri letti – o blog: quella su Caravaggio l’avevo letta proprio su didatticarte :))

  43. armando ha detto:

    6/20… si vede che non mi sono mai impegnato nella storia dell’arte 🙁

  44. Massimo Iarussi ha detto:

    Ciao Emanuela, ho scoperto solo ora questo quiz… 18/20, non malaccio… Ho attribuito un po’ di siti in più a quelli riconosciuti dall’Unesco e ho cannato le ville palladiane…
    Però devo confessare che almeno per tre risposte praticamente ho tirato a indovinare (vabbè diciamo che sono andato a intuito…).
    Comunque bellissima idea: falla diventare una rubrica fissa del tuo blog; un quiz nuovo ogni tanto…
    Saluti
    Massimo

  45. Marino Calesini ha detto:

    non male ! quasi… promosso

  1. 22 giugno 2016

    […] lo strepitoso successo del quiz sull’arte in Italia voglio proporvi un nuovo gioco (stavolta senza nessuna premessa […]

  2. 22 giugno 2016

    […] Molti lettori del blog mi hanno raccontato di aver sbagliato la risposta alla domanda sulla copertura del Pantheon, il famoso edificio romano, partecipando al test “Quanto ne sapete di storia dell’arte? Un test per scoprirlo”. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *